L’irrinunciabile tazzina di caffè rappresenta un rito tipicamente italiano, frutto di un’abitudine così radicata da portare di numerosi esperti, delle più svariate discipline, a pronunciarsi periodicamente sui benefici e sui rischi dell’amata bevanda.

Un limite ragionevole è fissato nell’assunzione di 300 milligrammi di caffeina al giorno. Dal momento che un espresso fornisce mediamente 60 mg di caffeina ed un tipo moka 85, i conti sono presto fatti. Tuttavia, dal momento che la caffeina è presente in  oltre 60 specie vegetali, tra cui il cioccolato ed il , occorre considerare anche il contributo degli altri alimenti.

In base a queste considerazioni viene generalmente fissato un limite di tre tazzine di espresso al giorno – per le donne e gli uomini di corporatura esile – e di quattro tazzine per i maschi che vantano una costituzione fisica più robusta – oltre a valutarne le tipologie di caffè più conosciute con maggior quantità di caffeina  quali la Coffea arabica (0,8-1,4%), e la Coffea robusta (1,7-4%), a cui spetta il primato di caffè “più forte.

In gravidanza è buona regola limitare al massimo il consumo di caffè, in quanto alte dosi di caffeina risultano pericolose per la salute del feto.

I caffè proposti da Gustotop di Giuseppe Rossetto non sono a caso monorigini di pura arabica che, oltre alla minor quantità di caffeina, contengono più di 1000 sostanze e, non ultimo, soddisfano il nostro palato lascando un piacevole ricordo!!

Leydiane de Lima
Camocim (BR).

 

 

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata