CarrerBikes nasce dall’ incontro tra l’architetto, interior designer Gianni Carrer ed i fratelli Renato ed Attilio Perin, maestri d’ascia e noti artigiani navali nei Cantieri Camuffo. L’idea si sviluppa un giorno guardando la costruzione di una barca in legno, osservando le forme, immaginando una guida più confortevole per la riduzione delle vibrazioni.

Le bici CarrerBikes sono totalmente create a mano, nessuna macchina o pantografo a controllo numerico che automatizzano e velocizzano il processo produttivo ma solo attrezzi tradizionali mossi dalle mani, la verniciatura avviene lentamente come per le barche. Ovviamente questo processo impedisce la produzione di un elevato numero di modelli. Ogni pezzo è unico ed originale grazie alla peculiarità del legno che anche se proveniente dallo stesso tronco avrà sempre venature differenti. Dopo aver provato varie essenze lignee la scelta è caduta su quelle più stabili e resistenti che sono: Rovere, Frassino, Wengè, Olmo, Ebiaria ed Iroko. I telai CarrerBikes sono garantiti a vita contro le deformazioni e saranno numerati, quindi il valore verrà rispettato nel tempo. Il made in Italy in questo progetto è fondamentale dalla tradizione artigiana, ai designers, al concept, gli unici elementi di provenienza straniera sono le selle inglesi Brooks in gomma

naturale e cotone organico. Attualmente i modelli prodotti sono quattro: Bibione, Maranello, Milano e Valgrande. La qualità delle biciclette è garantita da una rigorosa serie di collaudi durante le varie fasi lavorative e da vari test, sia quelli severi già previsti della normativa che altri quali resistenza agli urti, agli agenti climatici e deterioranti dell’uso quotidiano e poi test su strada effettuati da ciclisti professionisti. Il costo e’ a partire da 6.000 euro e i tempi di consegna di circa 3 mesi.

Alberto Brandisseri

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata