Amazon, l’azienda leader mondiale del commercio elettronico, è famosa e utilizzata dai cittadini e dai clienti di tutto il mondo. Chi per acquisti abituali e frequenti, chi per ordini occasionali o particolari, chi per regali dell’ultimo minuto.

Eppure, forse, non tutti sanno che dietro alla comodità e alla rapidità di fare ordini con un semplice click, si cela un’azione di salvaguardia nei confronti dell’ambiente.
Oltre al vantaggio di poter scegliere i propri acquisti in qualsiasi momento della giornata e ovunque ci si trovi, per non parlare poi della semplicità del pagamento e della ricezione dell’ordine, il più che celebre marchio Amazon ha deciso di mettersi a disposizione non solo del cliente, ma anche dell’ambiente. Due facce della stessa medaglia.

Amazon, un click alla sostenibilità ambientale

L’Amazon Day per l’ambiente

Per questo motivo Amazon ha deciso di porsi degli importanti obiettivi di sostenibilità partendo, innanzitutto, dall’Amazon Day, che consiste nel permettere al cliente di effettuare più ordinazioni, anche in giornate diverse, ma di riceverle tutte nello stesso momento. Dunque, utilizzando lo stesso imballagio e lo stesso corriere. E’ proprio qui che si manifesta l’intervento innovativo ed ecosostenibile di Amazon, che così facendo riduce notevolmente le emissioni di carbonio nell’aria e limita il packaging, ovvero l’utilizzo spropositato di scatole per gli imballaggi.

Un espediente che, indirettamente, crea un grosso vantaggio anche a noi compratori e clienti dell’azienda e del commercio online. Sì, perchè ricevendo meno scatole dai corrieri, di conseguenza, ne avremo meno da smaltire individualmente. Quante volte, infatti, ci è capitato di dover ottimizzare gli spazi per meglio e più comodamente smaltire il cartone di cui siamo circondati? Ebbene, Amazon Day risolve questo problema. Certo, è ovvio che la carta e il cartone non scompariranno improvvisamente dalla nostra vita, ma in questo modo Amazon ci evita di essere sommersi da scatole, scatoline e scatoloni di imballaggi per lo più inutili dal momento che, come abbiamo visto, possono benissimo essere ottimizzati.

 

Gli imballaggi Amazon a prova di sostenibilità

Da sempre la più grossa piattaforma di commercio online del mondo ha a cuore la sostenibilità ambientale, ancor prima del più eclatante e importante progetto di Amazon Day. Basti pensare, infatti, che da tempo l’azienda utilizza i cosiddetti “imballaggi ad apertura facile”, il che significa che ha introdotto un sistema semplice e ambientalmente sostenibile per aprire e, allo stesso tempo, sigillare i propri imballaggi. Niente chiusure di plastica quindi, lacci, nastro adesivo o cose di questo genere, ma una semplice e intuitiva fascetta di cartone che “strappandola” apre il pacco.

Amazon, un click alla sostenibilità ambientale

Anche i cuscini d’aria utilizzati per proteggere gli imballaggi sono molto ben pensati e poco incidono sull’inquinamento ambientale. Non solo possono essere riciclati (esattamente come tutto il cartone di cui sono interamente composte le scatole di consegna), ma se conservati e sgonfiati, occupano solo l’1% dello spazio.

 

Non solo leader mondiale del commercio elettronico…ma anche stabilimenti all’avanguardia per il pianeta

Insomma, è evidente che Amazon ha a cuore non solo la comodità e le esigenze dei propri clienti, ma anche il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente.
E questo non solo nel meccanismo di consegna dei prodotti, ma anche negli stabilimenti stessi. In Galles, per esempio, gli uffici dell’azienda sono stati ristrutturati e dotati di enormi finestre, per poter sfruttare al meglio la luce naturale proveniente dall’esterno. E quando invece la luce solare si spegne, sono stati appositamente introdotti dei sensori di movimento, di modo che la luce artificiale si accenda solo in presenza di persone, riducendo così notevolmente lo spreco energetico.

E ancora, negli stabilimenti Amazon in Kansas e in Giappone, è stata introdotta una severa ma più che giusta regola che impone lo spegnimento dei nastri trasportatori delle merci nelle ore di cessata attività, per ridurre il più possibile lo spreco di elettricità.

Amazon, un click alla sostenibilità ambientale

In poche parole, di ambiente e della sua salvaguardia se ne è parlato e se ne parla moltissimo, soprattutto ora che il problema diventa sempre più imminente, ma finchè le possibili soluzioni restano delle ipotesi o dei progetti enunciati ma non messi in pratica, ci sembra sempre che tutto stia avvenendo lontano da noi, che non ci tocchi.
Avere la certezza, invece, che un’azienda popolare come Amazon, leader incontrastato del commercio online di tutto il mondo, applichi degli interventi concreti per il nostro ambiente, ci infonde una consapevolezza diversa, molto più sentita forse di tante parole e sicuramente più concreta.

In conclusione, è sicuramente un ottimo incentivo sapere che, stando comodamente seduti sul divano di casa a fare shopping non solo si risparmia tempo, benzina e fatica, ma soprattutto si è a un solo click dalla sostenibilità ambientale.

Francesca Motta

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata